MATERASSI > TIPOLOGIE DI MATERASSI > I MATERASSI A MOLLE

I MATERASSI A MOLLE

materassi-molle

Inventati in Germania a fine Ottocento, i materassi a molle sono ancora oggi tra i più venduti e diffusi, garanzia di comfort per la grande affidabilità e durata nel tempo.

Vantaggi dei materassi a molle:

Le tipologie più diffuse di materasi a molle sono costituite, appunto, da resistenti molle e da uno strato di lana e materiali morbidi, che costituiscono l’imbottitura e il rivestimento. I vantaggi principali dei materassi a molle rispetto ad altre tipologie di materassi riguardano l’ottima aereazione e l’imbottitura molto traspirabile, oltre all’igiene che non è mai una caratteristica di secondo piano, ed al prezzo decisamente accessibile anche per modelli di ottima qualità.

Affidabili, comodi e sicuri sono i materassi a molle insacchettate, dotati di molle rivestite di stoffa che si muovono in modo indipendente, adattandosi alla fisionomia corporea. I migliori modelli di materassi matrimonali hanno dalle 400 alle 1600 molle, con zone differenziate a seconda dei punti di pressione.

Per i più esigenti esistono materassi a molle anallergici, sfoderabili e climatizzati, per garantire un riposo sempre all’insegna del massimo comfort. La tipologia di molle più utilizzata è la molla Bonnell, a forma biconica e sottoposta a speciali trattamenti.

Controindicazioni del materassi a molle:

Nei materassi a molle alcuni materiali usati (es. la lana, molto amata dagli acari della polvere) possono essere poco adatti a chi soffre di allergie, ma qui la faccenda sarebbe da valutare caso per caso. A differenza di un memory foam, i materassi a molle non sono sensibili alla temperatura corporea e non si adattano quindi al corpo. I modelli non a molle indipendenti offrono inoltre un supporto non equamente bilanciato per la colonna vertebrale. Il consiglio, comunque, è di testare di persona i vari modelli, perchè il dettaglio può fare la differenza anche per modelli dello stesso produttore.